Strumenti personali
Tu sei qui: Portale I classici - The Classics La filosofia politica di Rousseau, settembre 2011 Interventi successivi Come aquila incontro alla tempesta. I dilemmi di Rousseau, tra natura e politica

Come aquila incontro alla tempesta. I dilemmi di Rousseau, tra natura e politica

Maria Grazia Recupero - luglio 2012 È illuminista, storicista, dialettico, Rousseau. Ma anche deluso, intimista e nevrotico. Il suo mondo – a metà fra un’epoca di là da venire e un passato dissolto – è contemporaneamente enigmatico come un sogno, opaco come la dipendenza sociale, trasparente come la coscienza in vista di se stessa. Ciò che rimane non è un quesito di logica ma una domanda di senso, un dilemma, intorno alla forma prismatica dell’esistenza. Può essere utile distinguere per unire, una volta, ciò che Jean-Jacques non poteva finché in quel mondo è rimasto: il dualismo fra physis e nomos, homme e citoyen; fra natura e politica.

Maria Grazia Recupero

Come aquila incontro alla tempesta I dilemmi di Rousseau, tra natura e politica


È illuminista, storicista, dialettico, Rousseau. Ma anche deluso, intimista e nevrotico. Il suo mondo – a metà fra un’epoca di là da venire e un passato dissolto – è contemporaneamente enigmatico come un sogno, opaco come la dipendenza sociale, trasparente come la coscienza in vista di se stessa. Ciò che rimane non è un quesito di logica ma una domanda di senso, un dilemma, intorno alla forma prismatica dell’esistenza. Può essere utile distinguere per unire, una volta, ciò che Jean-Jacques non poteva finché in quel mondo è rimasto: il dualismo fra physis e nomos, homme e citoyen; fra natura e politica [...]

Per leggere l'intero contributo, cliccare qui

Iconapdf.jpg



Questo documento è soggetto a una licenza Creative Commons


Azioni sul documento