Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Didattica - Teaching I manuali di filosofia politica in lingua italiana R. Gatti, La filosofia politica. Gli autori, i concetti, i problemi (2011)

R. Gatti, La filosofia politica. Gli autori, i concetti, i problemi (2011)

R. Gatti, Filosofia politica. Gli autori, i concetti, i problemi, La Scuola, Brescia 2011 (seconda edizione ampliata).

Indice


Introduzione; Capitolo primo. Che cos’è la filosofia politica (1.1. Un territorio e una mappa, 1.2. Filosofia politica e ideologia, 1.3. Filosofia politica e utopia, 1.4. Interdisciplinarietà, 1.5. Dalla classicità alla modernità: i sentieri interrotti della filosofia politica, 1.5.1. Il positivismo, 1.5.2. Lo storicismo, 1.5.3. Il marxismo, 1.6. Uno sguardo al dibattito attuale: la «riabilitazione della filosofia pratica», 1.6.1. La teoria dell’argomentazione di Chaïm Perelman, 1.6.2. La teoria della politica come spazio pubblico della parola: Hannah Arendt, 1.6.3. La teoria dell’agire comunicativo di Jürgen Habermas, 1.6.4. La teoria della giustizia di John Rawls, 1.6.5. La filosofia politica tra ragionevolezza e verità); Capitolo secondo. Natura umana e ordine politico: modelli nella tradizione occidentale (2.1. Premessa, 2.2. Ordine dell’anima e ordine della città: Platone, 2.3. «Il governo dei liberi è più bello»: Aristotele, 2.4. Felicità e beatitudine: Tommaso D’Aquino, 2.5. Per una sintesi, 2.6. Individualismo e politica: da Machiavelli a Locke, 2.6.1. «Frenare» o « correggere» l’uomo? Machiavelli, 2.6.2. La paura e il «dio mortale»: Hobbes, 2.6.3. L’egoista ragionevole: Locke, 2.6.4. Per una sintesi, 2.7. Verso la crisi dell’idea di «natura umana», 2.7.1. «Cambiare la natura dell’uomo»? Rousseau, 2.7.2. Digressione: natura e libertà in Kant, 2.7.3. Le leggi possono tutto: Helvétius, 2.7.4. L’uomo è un «prodotto sociale»: Marx, 2.7.5. Il punto su ragione e politica: Hegel e Marx, 2.8. La politica nel personalismo); Capitolo terzo. Definire la giustizia: l’agenda dei diritti e dei doveri (3.1. Diritto e morale: questioni di confine, 3.2. Cos’è il giusto? teorie a confronto, 3.3. Cos’è giusto?, 3.3.1. I diritti della person,  3.3.2. Per una sintesi,  3.3.3. I doveri della persona, 3.3.4. Inciso sui diritti e sui doveri nella società «multietnica»); Capitolo quarto. Autorità, potere, libertà (4.1. Auctoritas, 4.1.1. A chi e perché obbedire?, 4.1.2. Autorità e potere, 4.1.3. Autorità(-potere) e libertà, 4.1.4. La resistenza all’autorità, 4.1.5. Tollerare: perché, chi, come, fino a che punto?, 4.2. L’esercizio dell’autorità in democrazia, 4.2.1. L’autorità limitata: il costituzionalismo, 4.2.2. L’autorità partecipata: referendum, istituzioni rappresentative, partiti, 4.2.2.1. Il referendum, 4.2.2.2. Le istituzioni rappresentative, 4.2.2.3. I partiti: le loro funzioni, 4.2.2.4. Partito totalitario e «catch all party», 4.2.2.5. Democrazia e partiti: quale futuro?, 4.2.3. L’autorità decentrata: il pluralismo sociale, 4.2.3.1. Pluralismo e legame sociale, 4.2.3.2. Alcuni corollari della teoria pluralista, 4.2.3.3. I dilemmi del pluralismo, 4.2.3.4. Comunità, pluralismo e virtù civiche); Capitolo quinto. Etica pubblica, bene comune, democrazia (5.1. Interpretazioni del bene comune, 5.2. Bene comune e pluralismo etico,  5.3. Bene comune, democrazia e globalizzazione)



Per visualizzare l'introduzione, cliccare quiIconapdf.jpg

Azioni sul documento