Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Didattica - Teaching Corsi Corsi anno accademico 2002-2003 PIEVATOLO Maria Chiara

PIEVATOLO Maria Chiara

TECNOLOGIE DELLA PAROLA, COMUNICAZIONE E POLITICA Università di Pisa

nome
cognome
indirizzo
e-mail
sito web
Maria Chiara
PIEVATOLO
via Serafini, 3
pievatolo@dsp.unipi.it
http://www.sp.unipi.it/index.php?page=/hp/pievatol
università
cattedra
facoltà
corso di laurea
dipartimento
Pisa
Filosofia politica
Scienze Politiche
Scienze politiche
S
corsi
università
facoltà
corso di laurea
dipartimento
anno accademico
Pisa
Scienze Politiche
Scienze politiche
S
2002-2003
titolo
insegnamento
laurea
TECNOLOGIE DELLA PAROLA, COMUNICAZIONE E POLITICA
Analisi del linguaggio politico
vecchio ordinamento
testi
PLATONE, Fedro, traduzione di P. Pucci, Roma-Bari, Laterza, 1971 o seguenti: ìpertesto presso http://bfp.sp.unipi.it/dida/fedro/index.htm; I.KANT, Scritti di storia, politica e diritto, traduzione di F. Gonnelli, Roma-Bari, Laterza, 1995 o seguenti: Il conflitto delle facoltà in tre sezioni. Seconda sezione: il conflitto della facoltà filosofica con la giuridica, pp. 223-257: alcuni passi scelti della Critica della ragion pura disponibili presso http://bfp.sp.unipi.it/dida/arch/kant_arch_it.html: i non frequentanti possono valersi dell'ausilio dell'ipertesto di F. DI DONATO, Conoscenza e pubblicità del sapere. Le condizioni della repubblica scientifica a partire dall'Architettonica della ragion pura di Kant, presso http://bfp.sp.unipi.it/dida/arch/index.html.
contenuti
I modulo In che modo le tecnologie della parola influenzano l'organizzazione del sapere e quella della società? Il sapere deve essere inteso come un prodotto e un patrimonio individuale e privato, oppure come una creazione collettiva e pubblica? La filosofia platonica dovette affrontare questo interrogativo, per comprendere il senso della più importante rivoluzione mediatica dell'umanità, e cioè il passaggio da una cultura prevalentemente orale a una cultura scritta. Il corso sarà dedicato interamente alla lettura del dialogo platonico Fedro. II modulo Il corso di Analisi del linguaggio politico, nella sua interezza, si propone di mettere a confronto due riflessioni cruciali, quella platonica, che risale all'epoca della transizione dall'oralità alla scrittura, e quella kantiana, che si colloca al culmine dell'età della stampa. Questa seconda parte del corso sarà dedicata al modo in cui Kant affronta il problema del carattere privato o pubblico del sapere e della costruzione di comunità di conoscenza e al suo confronto con Platone, che servirà come termine di paragone allo scopo di valutare i problemi moderni.
Azioni sul documento