Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Didattica - Teaching Corsi Corsi anno accademico 2004-2005 COTTA Gabriella

COTTA Gabriella

IL PROBLEMA DEL MALE NELLA MODERNITA' Università La Sapienza

nome
cognome
indirizzo
e-mail
sito web
Gabriella
COTTA
p.za Aldo Moro 5 - 00185 Roma
gabriella.cotta@uniroma1.it
 
università
cattedra
facoltà
corso di laurea
dipartimento
La Sapienza
Filosofia politica
Scienze politiche
Scienze politiche e relazioni internazionali
Studi politici
corsi
università
facoltà
corso di laurea
dipartimento
anno accademico
La Sapienza
Scienze politiche
Scienze politiche e relazioni internazionali
Studi politici
2004-2005
titolo
insegnamento
laurea
IL PROBLEMA DEL MALE NELLA MODERNITA'
Filosofia politica
non specificata
testi
Per la parte istituzionale: H. WELZEL, Diritto naturale e giustizia materiale (parti), Giuffrè 1965 o S. PETRUCCIANI, Modelli di filosofia politica, Einaudi 2003.
Per la parte speciale: R. GATTI, Il chiaroscuro del mondo. Il problema del male tra moderno e post-moderno, Studium 2002.
A scelta come approfondimento della parte speciale uno dei seguenti testi: H. ARENDT, Vita activa, Bompiani 2000; G. CALABRO', La legge individuale, Giuffrè 1996; G. COTTA, Immagine, differenza, artificio: prospettive sul problema del male, F. Angeli 2004; T. SERRA, L'autonomia del politico. Introduzione al pensiero di H. Arendt, Teramo 1984; E. STEIN, Una ricerca sullo stato, Città nuova 1993
contenuti
Nella parte istituzionale vengono delineati gli argomenti fondamentali della filosofia politica, per introdurre gli studenti ad una prima comprensione del profilo epistemologico della disciplina. Nella parte speciale, invece, si analizzano i temi del male e del conflitto politico, ricostruendo la genesi della novità dell'argomentazione teoretica operata dalla riflessione del pensiero moderno su tali argomenti, che appaiono esserne elementi caratterizzanti. In quest'ottica, la questione della neutralizzazione del male diviene uno dei principali temi intorno a cui si articola la riflessione politica e i modelli di Hobbes e Rousseau le ipotesi paradigmatiche più chiarificatrici di questa linea. La riflessione di Kant è utilizzata come modello teorico di superamento di tale linea tendenziale. Nell'ultima parte del corso verranno illustrate poi alcune prospettive di rifondazione della convivenza politica e dell'organizzazione dello stato, a partire dal ripensamento di una prospettiva antropologica non più conflittuale ma originariamente relazionale. Per illustrare questa via si utilizzeranno tematiche presenti in Arendt, Weil, Stein.
Azioni sul documento