Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Didattica - Teaching Corsi Corsi anno accademico 2004-2005 CALLONI Marina

CALLONI Marina

PARTECIPAZIONE E POTERE Università degli Studi di Milano Bicocca

 

nome

cognome

indirizzo

e-mail

sito web

Marina

CALLONI

 

marina.calloni@unimib.it

http://www.unimib.it/facolta/sociologia/primo_live

università

cattedra

facoltà

corso di laurea

dipartimento

Università degli Studi di Milano Bicocca

Filosofia Politica e Sociale

Sociologia

 

Sociologia e Ricerca Sociale

corsi

università

facoltà

corso di laurea

dipartimento

anno accademico

Università degli Studi di Milano Bicocca

Sociologia

 

Sociologia e Ricerca Sociale

2004-2005

titolo

insegnamento

laurea

PARTECIPAZIONE E POTERE

Partecipazione e Potere

specialistica

testi

Testo obbligatorio per l’esame: M. RUSH, Politica e società. Introduzione alla sociologia politica, Bologna: il Mulino, 2003. Testi facoltativi, per ulteriori approfondimento: H. ARENDT, Sulla violenza, Parma, Guanda, 1996: A. BARATTA et al., La legittimazione del potere: problematica del rapporto tra Stato, istituzioni e società, Milano: F. Angeli, 1986: B. BARNES, La natura del potere, Bologna: il Mulino, 1995: E. CANETTI, Massa e potere, Milano, Rizzoli, 1972: G. DUSO, Il potere: per la storia della filosofia politica moderna, Roma, Carocci, 1999: M.l FOUCAULT, Microfisica del potere. Interventi politici, Torino: Einaudi 1977; A. HONNETH, Critica del potere: la teoria della società in Adorno, Foucault e Habermas, Bari, Dedalo, 2002; A. PIZZORNO, Il potere dei giudici: Stato democratico e controllo della virtù, Roma – Bari, Laterza, 1998; H. POPITZ, Fenomenologia del potere: autorità, dominio, violenza, tecnica Bologna, il Mulino, 2001; B.d RUSSELL, Il potere: una nuova analisi sociale, Milano: Feltrinelli, 1967; M. WEBER, Economia e Società, Torino, Edizioni di Comunità, 1979; S. ZIZEK, Il grande altro: nazionalismo, godimento, cultura di massa, Milano, Feltrinelli, 1999.

contenuti

1) Obiettivi del modulo: Il modulo ha l’obiettivo di ricostruire la storia e i principali significati assunti dal concetto di “potere” nel corso del tempo. L’intento è di far meglio comprendere quei costrutti teorici e fenomeni politici che hanno soprattutto connotato le democrazie contemporanee. Si partirà innanzitutto da una definizione socio-politica di potere come “l’esercizio di un’influenza su altri esseri umani” e come “capacità/ possibilità di condizionare il comportamento altrui”. In secondo luogo verranno prese in considerazione due diverse accezioni politiche di potere: da una parte verrà inteso come dominio su altri uomini e oppressione mediante la forza e la violenza, mentre dall’altra parte il potere sarà concepito come l’esercizio legittimo di un incarico istituzionale e professionale o di un mandato collettivo, espressione di una volontà democratica proveniente dal basso. Entro tale contesto, un particolare rilievo verrà dato all’analisi di quelle trasformazioni globali che stanno attualmente modificando il tradizionale rapporto fra politica, economia e società. Nello specifico si metterà in luce da una parte l’organizzazione del capitale finanziario a livello globale e dall’altro la mobilitazione di movimenti sociali di tipo trans-nazionale. 2) Modalità d’insegnamento: Il corso consiste in lezioni frontali e in esercitazioni. 3) Concetti-chiave: Ricostruzione tematica del concetto di potere nella storia del pensiero politico e sociologico: Il nesso fra società e potere politico: Lo stato, il potere e l’autorità: La divisione dei poteri: L’esercizio del potere.: Rappresentanza e partecipazione politica: Potere come dominio totalitario e potere come legittimità democratica: I “poteri forti”: politica ed economia: Società civile e sfera pubblica: I partiti politici: Movimenti sociali e gruppi di pressione: Globalizzazione: poteri economici trans-nazionali, istituzioni politiche internazionali e movimenti sociali globali. 4) Temi principali del corso: Prima settimana - Che cosa ’è il potere? La definizione di potere nel linguaggio ordinario. Teorie del potere nell’antichità e nella modernità. Potere coercitivo e potere legittimo: Seconda settimana - Come si manifesta il potere? Le varie forme di potere (politico, religioso, economico, simbolico, culturale, mediatico, ecc.). Il potere nell’ambito pubblico e nella sfera privata. Il potere nelle relazioni di genere: Terza settimana - Come si esercita il potere? La divisione dei poteri nei governi democratici. Le funzioni istituzionali e la rappresentanza politica. Deontologia ed esercizio del potere nelle professioni: Quarta settimana - Come si subisce e si critica il potere? Oppressione, sfruttamento, violenza e totalitarismo. Critica del potere in Marx, Weber e Foucault. Partecipazione, sfera pubblica, movimenti sociali e democrazia deliberativa. 6) Modalità d’esame: La prova d’esame verterà in una prova scritta della durata di 2 ore. Verranno poste al candidato 2 domande, riferentesi ai temi trattati durante le lezioni e sopra citati. I quesiti posti si atterranno però strettamente ai testi obbligatori, a cui gli studenti dovranno far riferimento per la preparazione dell’esame. 7) Criteri di valutazione degli elaborati scritti:La valutazione della prova scritta è basata sui seguenti criteri di giudizio: 1.Pertinenza della risposta: 2.Chiarezza espositiva e consequenzialità logica: 3.Precisione terminologica: 4.Completezza argomentativa e padronanza dei testi: 5.Grado di comprensione e di rielaborazione personale dei temi richiesti. 8) Scadenze e orari di ricevimento: Le date e gli orari delle varie scadenze (esami e registrazione)sono consultabili sia nella bacheca di Facoltà, sia nella relativa pagina Web. Per qualsiasi informazione o problema, siete pregati di rivolgervi alla docente durante l’orario di ricevimento, fissato per martedì dalle 14.30 alle 16.30.

Azioni sul documento