Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Didattica - Teaching Corsi Corsi anno accademico 2005-2006 ALTINI Carlo

ALTINI Carlo

DIRITTO NATURALE E CONTRATTO SOCIALE NEL PENSIERO FILOSOFICO-POLITICO DEL SEICENTO: HOBBES, SPINOZA, LOCKE Università di Siena

nome

cognome

indirizzo

e-mail

sito web

Carlo

ALTINI

 

caaltini@tin.it

 

università

cattedra

facoltà

corso di laurea

dipartimento

Università degli Studi di Siena

 

Lettere e Filosofia

Filosofia

Filosofia e Scienze Sociali

corsi

università

facoltà

corso di laurea

dipartimento

anno accademico

Università degli Studi di Siena

Lettere e Filosofia

Filosofia

Filosofia e Scienze Sociali

2005-2006

titolo

insegnamento

laurea

DIRITTO NATURALE E CONTRATTO SOCIALE NEL PENSIERO FILOSOFICO-POLITICO DEL SEICENTO: HOBBES, SPINOZA, LOCKE

Storia della filosofia politica

specialistica

testi

Bibliografia primaria: Th. HOBBES, De cive. Elementi filosofici sul cittadino, ed. it. a cura di T. Magri, Roma, Editori Riuniti, 2002 (capitoli da stabilire); Th. HOBBES, Leviatano, ed. it. a cura di A. Pacchi, Roma-Bari, Laterza, 2004(capitoli da stabilire); B. SPINOZA, Trattato teologico-politico, ed. it. a cura di A. Droetto e E. Giancotti Boscherini, Torino, Einaudi, 1972 (capitoli da stabilire); J. LOCKE, Il secondo trattato sul governo. Saggio concernente la vera origine, l'estensione e il fine del governo civile, ed. it. a cura di T. Magri, Milano, Rizzoli, 1998 (capitoli da stabilire). Letteratura di riferimento: AA.VV., Il diritto naturale della socialità, Torino, Giappichelli, 2004; N. BOBBIO e M. BOVERO, Società e Stato nella filosofia politica moderna, Milano, il Saggiatore, 1984; N. BOBBIO, Stato, governo, società, Torino, Einaudi, 1995; R. CAPORALI, La fabbrica dell’imperium. Saggio su Spinoza, Napoli, Liguori, 2000; G. DUSO (a cura di), Il contratto sociale nella filosofia politica moderna, Milano, Franco Angeli, 1993; G. DUSO (a cura di), Il potere. Per la storia della filosofia politica moderna, Roma, Carocci, 1999; G. SORGI, Quale Hobbes? Dalla paura alla rappresentanza, Milano, Franco Angeli, 1996; C.A. VIANO, Locke, Roma-Bari, Laterza, 1997.

contenuti

Attraverso la presentazione e la discussione di alcuni testi classici della filosofia politica moderna, il corso intende analizzare i principali nuclei teorici (stato naturale/stato civile, sovranità, rappresentanza, Stato, libertà, democrazia, autorità, eguaglianza, legalità, individuo ecc.) della riflessione filosofico-politica condensata nella tradizione del giusnaturalismo moderno e nella sua logica contrattualistica, alla luce della crisi dell’universalismo tardo-medievale poliarchico e della critica del paradigma aristotelico-scolastico dell’ordine politico. Nel Seicento cominciano infatti a cambiare di significato tutti i termini che, nella lunga tradizione del pensiero europeo, hanno denotato la filosofia e la politica. Si assiste così alla formazione di una nuova costellazione di concetti, i quali assumono un determinato senso individualistico, razionalistico e “costruttivistico” solo nel loro reciproco intreccio: in particolare, il potere sovrano si costituisce artificialmente come potere legittimo artificiale attraverso un processo di razionalizzazione e di disciplinamento delle “naturali” passioni umane che si realizza teoricamente attraverso l’istituto giuridico del trasferimento dei diritti nella persona rappresentativa (lo Stato detentore del monopolio della coercizione legittima).

Azioni sul documento