Strumenti personali

MAIMONE Vincenzo

LA LIBERTA' DEI CONTEMPORANEI

INFORMAZIONI COMPLETE
nome
cognome
indirizzo
e-mail
sito web
Vincenzo
MAIMONE
Acireale (CT)
emaimone@interfree.it
università
dipartimento
facoltà
Catania
DAPPSI
Scienze Politiche
ciclo e titolo del dottorato
Metodologie della Filosofia
tesi
titolo
relatore
data
LA LIBERTA' DEI CONTEMPORANEI
Girolamo Cotroneo, Salvatore Vec

non specificata

sintesi

Le libertà dei contemporanei. La libertà dei contemporanei muove dall’assunto secondo cui la nozione di libertà, così come ci è stata tramandata dalla tradizione classica, si rivela, oggi, uno strumento interpretativo inadeguato a fornire soluzioni politicamente soddisfacenti e plausibili in ragione della complessità sociale che caratterizza le numerose sfere di influenza e di interazione, sia individuali che collettive. L’idea è che tale complessità debba essere, in qualche modo, inserita all’interno della grammatica politica, svolgendo un ruolo di rilievo nella composizione dei conflitti intersoggettivi e interculturali e nella costruzione di adeguate istituzioni. Sotto questo profilo, la ricerca si sofferma sulla necessità di una ridefinizione lessicale (ma non solo lessicale) che tenga nella dovuta considerazione la particolarità delle istanze e le nuove sfumature di senso che definiscono la sfera dell’agire umano. Vincenzo Maimone, Dottore di Ricerca in Metodologie della Filosofia, ha conseguito il diploma di post-dottorato in “Metodologie della Filosofia” presso L’Università degli Studi di Messina. Attualmente è Cultore della materia in Filosofia Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania e membro della Commissione d’esami. Autore di saggi e articoli su riviste scientifiche, tra cui La libertà come ideale ragionevole, in Fabrizio Sciacca (a cura di), Libertà fondamentali in John Rawls, Milano, Giuffré 2002, e della monografia La società incerta. Liberalismo, Individui, Istituzioni nell’era del pluralismo, Rubbettino, Soveria Mannelli 2003; Profilo di John Rawls in Pensatori contemporanei. Studi in onore di Girolamo Cotroneo, Vol. I Filosofi del Novecento, a cura di G. Furnari Luvarà-F. Rizzo, Armando Siciliano Editore, Messina 2004, pp. 395 – 437; Judith Shklar e il liberalismo della paura. Una teoria etico-politica, in «Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti», ESI, (in corso di pubblicazione); Walzer e la geografia della morale, in «Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti», ESI, Messina-Napoli 2003; Il Riconoscimento e i conflitti morali, in «Oros. Filosofia e critica delle idee», a cura di E. Cappuccio e R. Fai, Collana Nostos, Siracusa, 2001, pp. 25-46; Le ragioni della libertà: questioni di giustizia, in «Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti», LXXIII (1997), ESI, Messina-Napoli, 2000, pp. 237-275; Le libertà dei contemporanei. Un percorso critico da Berlin a Rawls, in «Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti», LXXII (1996), ESI, Messina-Napoli, 1998, pp. 375-410.

Azioni sul documento