Strumenti personali

Programma

Stiamo assistendo a una rimodulazione del rapporto moderno fra politica e religione anche in Occidente e a un ripensamento del ruolo del fenomeno religioso nelle società complesse? Il concetto di laicità delle istituzioni necessita di una riflessione alla luce delle nuove costellazioni emerse? La religione è tornata prepotentemente sulla scena politica non a caso dopo il 1989. Già da tempo sociologi, politologi e studiosi del fenomeno religioso ci avvertivano sul “riemergere” di un bisogno di sacro in realtà mai tramontato, sull’importanza crescente che i riferimenti religiosi assumono per un numero sempre crescente di individui e gruppi. È innegabile che oggi la religione intesa in senso ampio – azioni ad essa ispirate, rivendicazioni avanzate in suo nome, conflitti che ne traggono origine – sia al centro dell’attenzione pubblica quotidiana di credenti e inevitabilmente, per riflesso, anche dei non-credenti.

In questa sezione si possono leggere e inviare contributi
in preparazione del convegno SIFP

 

 

- Religione e politica nella società post-secolare

 

 

PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO

Stiamo assistendo a una rimodulazione del rapporto moderno fra politica e religione anche in Occidente e a un ripensamento del ruolo del fenomeno religioso nelle società complesse? Il concetto di laicità delle istituzioni necessita di una riflessione alla luce delle nuove costellazioni emerse?
La religione è tornata prepotentemente sulla scena politica non a caso dopo il 1989. Già da tempo sociologi, politologi e studiosi del fenomeno religioso ci avvertivano sul “riemergere” di un bisogno di sacro in realtà mai tramontato, sull’importanza crescente che i riferimenti religiosi assumono per un numero sempre crescente di individui e gruppi. È innegabile che oggi la religione intesa in senso ampio – azioni ad essa ispirate, rivendicazioni avanzate in suo nome, conflitti che ne traggono origine – sia al centro dell’attenzione pubblica quotidiana di credenti e inevitabilmente, per riflesso, anche dei non-credenti.
Cresce soprattutto la domanda di un ruolo più pubblico per la coscienza religiosa. Un ruolo pubblico che non la mortifichi nel “privato delle coscienze”, perché una religione privatizzata è altrettanto mortificata di una lingua “privatizzata”. Far quadrare questa domanda di de-privatizzazione della religione con l’irrinunciabile laicità delle istituzioni è la sfida a cui il pensiero liberale e democratico si trova di fronte. Una sfida che va affrontata ripensando a fondo che cosa vuol dire e che cosa non vuol dire laicità delle istituzioni nel XXI secolo.
Il convegno ha avuto per oggetto questo ripensamento della separazione fra religione e politica in un contesto nuovo, segnato dalla consapevolezza dell’ineliminabilità di un momento pubblico della coscienza religiosa.


PROGRAMMA DEL CONVEGNO
ROMA, 13-15 SETTEMBRE 2007

13 settembre
Comune di Roma, Sala della Protomoteca in Campidoglio

ore 15.00 – 19.00

Indirizzo di saluto del Sindaco, On.le Walter Veltroni

Jürgen Habermas
The Resurgence of Religion - a Challenge for a
Secular Self-understanding of Modernity? *
Presiede: Alessandro Ferrara


14 settembre
Centro Studi Americani, Via M. Caetani, 32

ore 9.30 – 11.00

Gustavo Zagrebelsky
Laicità post-secolare?

Presiede: Sebastiano Maffettone

ore 11.30 – 13.00

Michele Nicoletti
‘Per amore della libertà’: sulla dialettica tra
religione e politica

Presiede: Roberto Gatti

ore 15.00 – 16.30: Sessioni parallele

Sessione 1

Presiede: Luigi Alfieri

Cristiano Maria Bellei
La creazione del sacro, tra politica e religione

Gabriella Cotta
Filosofia e religione dinnanzi alla domanda prima e
nella loro relazione con la politica

Sessione 2

Presiede: Giulio Maria Chiodi

Alberto Pirni
Il ritorno dalla privatizzazione: espressioni dell’identità
religiosa

Vittorio Possenti
Riformare il paradigma ‘liberale’ su religione
e politica?

ore 17.00 – 18.30: Sessioni parallele

Sessione 3

Presiede: Elena Pulcini

Emanuela Ceva
Pluralità etico-religiosa e giustizia politica

Chiara Bottici
Religione, politica, immaginazione

Emanuela Fornari
Secolarizzazione e reincantamento del mondo.
Religioni, culture, logiche identitarie

Sessione 4

Presiede: Giovanni Fiaschi

Salvatore Azzaro
La denuncia della progressiva affermazione del
fenomeno della secolarizzazione nella società cristiana
nel pensiero di Augusto Del Noce

Debora Spini
Trasformazioni dello spazio pubblico e elisione del
politico

Teatro Eliseo
ore 21,00

Manifestazione con il Prof. Habermas,
organizzata dall’associazione Reset-Dialogues on
Civilizations, in collaborazione con la SIFP


15 settembre
Università di Roma Tre,
Aula Magna del Rettorato

ore 9.30 – 11.00

Giacomo Marramao
Religioni, comunità immaginate e conflitti identitari
Presiede: Laura Bazzicalupo

ore 11.30 – 13.00

Elisabetta Galeotti
Secolarismo e oltre

Presiede: Furio Cerutti

Università di Roma Tre,
Sala del Consiglio del Rettorato
ore 14,00

Assemblea della Società Italiana
di Filosofia Politica
Azioni sul documento