Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Articoli, libri e interviste - Articles, books and interviews Ricordo di Giuseppe Sorgi

Ricordo di Giuseppe Sorgi

Teresa Serra - 30 gennaio 2018 Pubblichiamo le parole di ricordo che Teresa Serra ci ha inviato in memoria di Giuseppe Sorgi, recentamente scomparso.

Ricordo di Giuseppe Sorgi


La collaborazione accademica e l’amicizia fraterna tra me e Pino Sorgi si sono intrecciate nell’arco di 40 anni arricchendosi vicendevolmente. Quando ci siamo incontrati nel lontano 1977  Pino era già sui sentieri  hobbesiani che, nell’arco degli anni e con studi sempre appassionati e approfonditi, dovevano condurlo alla pubblicazione di Quale Hobbes? Dalla paura alla rappresentanza, (1988, 1996 e ultima edizione aggiornata anche nella bibliografia, 2014). Nei dieci anni del percorso che lo ha portato alla pubblicazione del volume, Sorgi ha lavorato attorno al tema della paura, della legittimità e della partecipazione politica. Vedono la luce Per uno studio della partecipazione politica. Hobbes, Locke, Tocqueville, 1981; Potere tra paura e legittimità. Saggio su Guglielmo Ferrero, 1983. Il primo tocca i temi che saranno poi sviluppati ulteriormente, soprattutto negli studi hobbesiani, ma anche in Tocqueville (vedi Tocqueville e il problema della partecipazione politicain E. Baglioni (a cura di), Tocqueville e la crisi delle postdemocrazie, "Trimestre", 2006, n. 3-4). Già in questo volume emerge una delle caratteristiche dello studioso,  cioè la necessità di rendersi conto del ventaglio di valutazioni e interpretazioni diverse prima di procedere presentare la sua interpretazione. Nel caso specifico si tratta di una interpretazione che privilegia il tema della partecipazione: partecipazione costituente, legata al tema del consenso, e partecipazione-contestazione, legata al tema del dissenso attivo (il che gli permette di mettere in evidenza la radice tocquevilliana del pensiero di H. Arendt).

 Il secondo, Potere tra paura e legittimità, nato dalle prime riflessioni su un autore anch’esso controverso, mostra anch’esso la serietà dell’approccio di Sorgi nell’affrontare le sue ricerche, la sua capacità di essere sempre attento alla problematicità dell’interpretazione, alla necessità di realizzare, prima di assumere una sua posizione precisa, un’opera di vaglio attento, sine ira ac studio, anche nel tentativo di sistematizzare e seguire la logica che sottende, pur nella sua multivarietà di interventi, l’opera dell’autore studiato, nel caso specifico Ferrero. Per Sorgi nella riflessione di Ferrero il tema della legittimità diventa una vera e propria categoria dello spirito che ha il compito essenziale di liberare “l’uomo dal male primordiale della paura, con un fine specifico  di umanizzazione del potere ed un fine generale di salvezza umana” (vedi anche Legittimità e formula politica) Ma, oltre alla legittimità, Sorgi ricorda come, per Ferrero, il sogno di onnipotenza dell’uomo trovi un freno nella sua antropologia, nella quale la paura ricompare insieme alla colpa per aver creato un mondo artificiale e, con essa, la consapevolezza che questa onnipotenza urta contro la necessità di non spezzare totalmente l’armonia col tutto. Ferrero richiama così l’uomo alla capacità ordinatrice e formatrice del concetto di misura che si esprime in leggi certe e immutabili. E’ un concetto proprio del XIX secolo e del suo spirito positivistico, ma lo scrittore, che riconosce l’onnipotenza come caratteristica del XX secolo, chiede all’uomo di farsi responsabile dominando il proprio progetto di dominio attraverso la posizione di regole che possano servire anche ad esorcizzare la paura. In tal modo sia la sopravvivenza dell’uomo, sia la garanzia di una ordinata convivenza umana dipendono dal profondo impegno etico di ciascuno. E sta qui anche il contenuto di umanesimo del principio di legittimità di cui parla Sorgi.

In Ferrero Sorgi trova la necessità del ricorso a un principio ordinatore sul quale ritornerà con la pubblicazione di  un saggio su Angelo Camillo De Meis: Angelo Camillo De Meis: mens, razionalità e diritto, in Trimestre, 1991, ‘Principio ordinatore’ diritto e stato. Saggio su Angelo Camillo De Meis, 1999; ripreso successivamente in Angelo Camillo De Meis. Dal naturalismo dinamico alla teoria del sovrano, 2003. Si tratta di uno studio su un particolare hegeliano d’Italia, in genere poco studiato che Sorgi presenta con attenzione alla teoria del sovrano.

Ma vorrei tornare al percorso hobbesiano perché gli studi hobbesiani sono quelli che gli hanno dato notorietà internazionale; perché su Hobbes ha organizzato importanti convegni internazionali e ha partecipato ad altrettanti convegni internazionali; perché su Hobbes è andato sviscerando le più minute pieghe rintracciandovi gli spunti di grande attualità (vedi anche Aspetti dell'attualità del pensiero politico e giuridico di Thomas Hobbes, in Il pensiero politico, 1991, ma anche gli studi che avvicinano Hobbes allo sport). Infine perché la presenza continua di Hobbes nel suo pensiero ha influenzato la sua riflessione anche quando si è occupato di altri problemi, come ad esempio il tema della bioetica e dello sport, che è stato il filone più recente dei suoi studi. Questo interesse per lo sport si intreccia con i temi dell’etica e con esso Sorgi ha aperto una linea di ricerca filosofica sullo sport che ha dato inizio non solo in Italia a un interesse per una riflessione filosofica sullo sport. Si tratta di una linea di ricerca indirizzata all'analisi dello sport come "filosofia pratica", a partire dal Fair Play che opera una riflessione su una possibile etica dello sport professionistico con particolare riguardo all'atleta e all'impresa.

 

Guardando all’aspetto accademico ricordo che Giuseppe Sorgi è stato ordinario di "Filosofia Politica" nella Facoltà di Scienze Politiche di Teramo, dopo essere passato, in qualità di assistente ordinario, per la Facoltà di Giurisprudenza di Napoli e la Facoltà di Scienze Politiche di Roma ‘Sapienza’. E stato componente del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in "Scienze bioetico-giuridiche" (sede amministrativa, Università di Lecce) e del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in "Pensiero politico e Comunicazione nella Storia"(sede amministrativa, Università di Teramo). Coordinatore del Dottorato di ricerca in "Critica storica, giuridica ed economica dello sport". Responsabile della sezione "Scienze Politiche" del Dottorato di ricerca in "Scienze giuridiche, politiche internazionali e della comunicazione. Norme, istituzioni e linguaggi". Coordinatore del Master di primo Livello in “Diritto ed Economia dello Sport nell'Unione Europea - Sport: Law and Economics in European Union”.

E’ stato componente del Consiglio scientifico di varie riviste (tra cui Trimestre, Res Publica, Boletín de la Asociación de Estudios Hobbesianos (Publicación periódica - Buenos Aires, Argentina, Lancillotto e Nausicaa).

E’ stato socio della "British Society for the History of Philosophy", della "International Hobbes Association", della "International Association for the Philosophy of Sport".

 

Vorrei andare al di là dell’aspetto scientifico e accademico e troppo dovrei dire di una collaborazione fraterna durata quarant’anni.  Al di là di ogni retorica, ricordo l’uomo per la sua signorilità, per la sua disponibilità nei confronti di tutti, ma soprattutto per la semplicità con cui si rapportava agli altri, per il suo coraggio e la riservatezza con cui ha saputo affrontare le prove, non semplici, che spesso la vita gli ha riservato.

 

 

Pubblicazioni

 

Volumi

- Per uno studio della partecipazione politica. Hobbes, Locke, Tocqueville, Milella, Lecce 1981;

- Potere tra paura e legittimità. Saggio su Guglielmo Ferrero, Giuffrè, Milano, 1983;

- Quale Hobbes? Dalla paura alla rappresentanza, Angeli, Milano, 1989 e 1996;

- ‘Principio ordinatore’ diritto e stato. Saggio su Angelo Camillo De Meis, Emmegrafica Ed., Teramo, 1999;

- Angelo Camillo De Meis. Dal naturalismo dinamico alla teoria del sovrano, ESI, Napoli 2003;

- Quale Hobbes? Dalla paura alla rappresentanza (Nuova edizione ampliata), Nuova Cultura, Roma 2014.

 

 Curatele

-  Nuovi contributi su Hobbes, "Trimestre", n. 3-4,1991;

-  Politica e diritto in Hobbes, Giuffrè, Milano, 1995;

-  Hobbes Studies 1996, Van Gorcum, Assen 1996;

-  Thomas Hobbes e la fondazione della politica moderna, Giuffrè, Milano, 1999;

-  Vocabulum Juris. Omaggio a Francesco Mercadante, Deltagrafica, Teramo 2001;

- Vocabulum Juris. Omaggio a Francesco Mercadante (II ed. ampliata), Giappichelli Editore, Torino 2005;

- M. Bertman, Filosofia dello sport: norme e azione competitiva, Guaraldi Editore, Rimini 2008;

- Lo sport dopo le ideologie. Il calcio ultima ideologia?, Atti del convegno di Atri, Guaraldi Editori, Rimini 2009;

- Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

- Le scienze dello sport: il Laboratorio atriano. Atti del Convegno: Atri 14-15 maggio 2012, Edizioni Nuova Cultura, Roma 2012;

- Miti del potere. Potere senza mitia cura di F. Ricci-G. Sorgi, Mimesis, Milano 2013.

 

Saggi e interventi

 

-       La problematica lettura di Thomas Hobbes, in Rivista internazionale di filosofia del diritto, 1980, n. 2;

-        Partecipazione politica e Liberalismo, in Incontri meridionali, 1981, n. 1-2;

-       Hobbes: difficoltà di una interpretazione, in Nuovi studi politici", 1981, nn. 2 e 3;

-       Un Hobbes dalle molte anime, in Revue européenne des sciences sociales-Cahiers V. Pareto, 1982, n. 61 (Ginevra);

-       Paura e politica in Guglielmo Ferrero, in D. Pasini (a cura di), La paura e la città, Vol. I, Astra, Roma 1983;

-       Au de là de Montesquieu: signification et types de la partécipation politique moderne, in Cahiers de Philosophie politique et juridique, 1985, n. 7, (Caen);

-       Considerazioni sull'ambiguità di alcuni concetti della teoria politica hobbesiana, in Trimestre, 1985, n. 1-2;

-       Elites e rappresentanza politica in Guglielmo Ferrero, in Schema, 1986, n. 2;

-       The Psychology of a Political Project. The Case of Thomas Hobbes, Trimestre, 1989, n. 1-2;

-       I "systemata subordinata" e il problema della partecipazione in Hobbes, in Rivista internazionale di filosofia del diritto, 1989, n. 4;

-       Thomas Hobbes and Political Participation, Trimestre, 1990, n. 1-2;

-       Aspetti dell'attualità del pensiero politico e giuridico di Thomas Hobbes, in Il pensiero politico, 1991, n. 1;

-       Angelo Camillo De Meis: "mens", razionalità e diritto, in Trimestre, 1991, n. 1-2;

-       Aristotele, Hobbes e la "riabilitazione" della filosofia pratica, in Rivista internazionale di filosofia del diritto, 1991, n. 3;

-       Presentazione, in Nuovi contributi su Hobbes, in Trimestre, 1991, n. 3-4;

-       La paura e la fondazione psicologica della teoria politica hobbesiana, in Trimestre, 1991, n. 3-4;

-       Ferrero, Tilgher e il dibattito sul "progresso", in G. F. Lami (a cura di), Adriano Tilgher, Manifestazioni del Centenario, Giuffrè, Milano, 1992;

-       Ferrero Mosca e il fondamento del potere, in MondOperaio, 1993, aprile-maggio;

-       Presentazione, in Politica e Diritto in Hobbes, Giuffrè, Milano, 1995;

-       Legittimità e formula politica: Ferrero e Mosca, in L. Cedroni (a cura di), Guglielmo Ferrero, Itinerari del pensiero, ESI, Napoli, 1995;

-       At the Core of Hobbes' Thought, in Hobbes Studies, 1996, IX (Assen);

-       Hobbes on "Bodies Politic", in Hobbes Studies, 1996, IX (Assen);

-       La crisi del sistema parlamentare tra Ottocento e Novecento, in L. Cedroni (a cura di), Nuovi studi su Guglielmo Ferrero, Aracne, Roma, 1998;

-       Presentazione, in Thomas Hobbes e la fondazione della politica moderna, Giuffrè, Milano, 1999;

-       L'uomo naturale e il cittadino tra Aristotele e Hobbes. A proposito di un "nuovo linguaggio politico", in Vocabulum Juris. Omaggio a Francesco Mercadante, Deltagrafica, Teramo 2001;

-       Psicologìa de un proyecto polìtico, in Bolletin de la asociation de estudios hobbesianos, Invierno 2001, n. 2-3 (Buenos Aires);

-       Guglielmo Ferrero e le difficoltà della democrazia, in Abruzzo, Rivista di studi abruzzesi, gennaio-dicembre 2003, v. III;

-       L'etica sportiva tra Oriente e Occidente, in MondOperaio, marzo aprile 2004, n. 2;

-       L'uomo naturale e il cittadino tra Aristotele e Hobbes. A proposito di un nuovo "linguaggio politico"in Vocabulum juris, Giappichelli Editore, Torino 2005;

-       Legittimità, principio di, in Enciclopedia Filosofica, vol. 7, Bompiani, Milano 2006;

-       Postfazione a N. Bortoletto, B. Mazza (a cura di), Tempi e spazi dello sport, Il Piccolo Libro, Teramo 2006;

-       Tocqueville e il problema della partecipazione politicain E. Baglioni (a cura di), Tocqueville e la crisi delle postdemocrazie, Trimestre, 2006, n. 3-4;

-       Hobbes e la metafora della corsa in Trimestre, XXXX, n. 1-4, pp. 299-309, 2007;

-       Postfazione a G. Franchi, Appunti di etica sociale dello sport, Aracne, Roma 2007;

-       Prefazione a M. A. Bertman, Filosofia dello sport: norme e azione competitiva, Guaraldi Editore, Rimini 2008;

-       Forewords M. A. Bertman, Philosophy of Sport: Rules and Competitive Action,Guaraldi, Rimini 2008;

-       Prefazione a C. S. Messina - S.B. Paparo (a cura di), Le Olimpiadi di Pechino.Un incontro tra Oriente e Occidente. Diritto-Medicina-Società, Aracne, Roma 2008;

-       Thomas Hobbes - A Page in the History of Sport Philosophy. A Race as aMetaphor in Hobbes Studies, Volume 21, Number 1, 2008 , pp. 84-91(8);

-       Ferrero, Tilgher e il dibattito sul "Progresso" in F. Lanchester - T. Serra (a cura di), Et si omnes... Scritti in onore di Francesco Mercadante, Giuffrè, Milano 2008;

-       Prefazione a Lo sport dopo le ideologie. Il calcio ultima ideologia? Atti del convegno di Atri, (a cura di G. Sorgi), Guaraldi Editori, Rimini 2009;

-       Hobbes e la metafora della corsa, in M. G. Chiodi e R. Gatti (a cura di)La filosofia politica di HobbesAngeli, Milano 2009;

-       La crisi della cultura sportiva, in CosmoPolis - Rivista semestrale di cultura, n.2/2009;

-       Introduzione in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

-       Sport e pace alla luce della fraternità in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

-       Hobbes e la metafora della corsa in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

.   Verso una nuova etica dello sport in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

-       La crisi della cultura sportiva in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010;

-       Thomas Hobbes - A page in the history of sport philosophy: Metaphor of a race, in Philosophic Reflections in Sport. A Collection of Essays, edited by Milan Hosta. International Institute for Sustainable Development, Policy, and Diplomacy in Sport, Ljubljana 2010;

-       Sport e violenza in G. Sorgi (a cura di), Ripensare lo sport. Per una filosofia del fenomeno sportivo, Guaraldi Editori, Rimini 2010.

-       Per una rinnovata consapevolezza del corpo. L'uomo tra etica e sport in F. Ricci (a cura di), Corpo, politica e territorio. Luoghi e non luoghi della corporeità, Nuova Cultura Ed., Roma 2011;

-       Attualità dell'opera di Thomas Hobbes, fonte fertile per una lettura simbolicain Il corpo nell'immaginario. Simboliche politiche e del sacro, a cura di F. RicciEdizioni Nuova Cultura, Roma 2012;

-        Per un'etica dello sport oggi, in G. Sorgi (a cura di), Le scienze dello sport: il Laboratorio atriano. Atti del Convegno: Atri 14-15 maggio 2012, Edizioni Nuova Cultura, Roma 2012, pp. 17-30;

-       Allievo maestro. Una relazione che apre all'altro, in A. Di Giandomenico (a  cura di), Dona virtù e premio... Scritti in onore di Serenella ArmelliniEdizioni Nuova Cultura, Roma 2013;

-       Un itinerario tra simbolica politica, gioco e sportin Miti del potere. Potere senza mitia cura di F. Ricci-G. Sorgi, Mimesis, Milano 2013.

-    Postfazione a L. Gasbarro, Uomo, lavoro, comunità. Un nuovo profilo della legittimità?, Edizioni Nuova Cultura, Roma 2016.

-    Prefazione a L. Gasbarro, Il gioco tra simbolica e politica. Riflessioni in tema di sussidiarietà, Edizioni Solfanelli, Chieti 2017.

In corso di stampa:


- Sports Ethics between Trivialization and Commercialization. Some Critical remarks.


- Una nuova frontiera della “banalità del male” tra le azioni umane



Teresa Serra

 

 Questo documento è soggetto a una licenza Creative Commons


Azioni sul documento